3f44bc94e5a1993004e9eec1fafff626”Sono un uomo tra 7 miliardi di altri, da 40 anni fotografo il pianeta e la diversità umana, ha detto, presentando il film-ritratto del nostro essere umani oggi, scegliendo la parte nascosta e illuminando il suo lato migliore”

 

Giovedì 10 settembre il progetto del fotografo viene lanciato con la sua premiere mondiale contemporaneamente nella sala Grande del Lido di Venezia e al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite di New York.

Arthus-Bertrand, ambasciatore dell’Onu, ha voluto sensibilizzare le alte sfere sui problemi di coloro che di solito sono solo numeri sulla carta. Il film avrà diverse versioni, oltre a quella cinematografica: ce ne sarà una per le televisioni e una per il web, con un apposito lancio Google mondiale. E dove non sarà possibile raggiungere il luogo verrano inviati DVD e Blu Ray e promosse discussioni e confronti collettivi.

cfa0204ecc44a130dde7a3634af6febc

“E’ un progetto pazzo, utopistico nel quale ci siamo lanciati con umiltà e modestia. In due anni, passando 60 paesi, realizzando oltre 2020 interviste abbiamo cercato di incontrare gli Altri. Dentro – racconta – ci sono le voci degli uomini e delle donne che mi hanno confidato le loro storie. Nel film c’è il peggio dell’umanità: la povertà, la guerra, l’immigrazione, l’omofobia. E ho fatto delle scelte, politiche. Ma gli uomini mi hanno parlato di tutto: delle loro difficoltà di crescere come dell’amore. In tutta questa ricchezza della parola umana c’è l’umanità”.

ec95e14a89cb3c47336baeb06cd4aede

E sullo sfondo un pianeta bellissimo, dove l’uomo è piccolo piccolo.

https://youtu.be/0-Retnj3TsA

Annunci